“Il modo migliore per amare qualcosa o qualcuno è pensare al fatto che si potrebbe perderlo”, diceva Gilbert K. Chersterton, scrittore, giornalista e aforista inglese.

E non aveva tutti i torti. L’idea di una perdita potenziale, infatti, gioca un ruolo molto importante nei processi della decisione umana. I nostri comportamenti spesso rispondono al principio di scarsità, secondo cui le opportunità ci appaiono più desiderabili quando la loro disponibilità è limitata. Questo principio ci fa agire in molti campi della nostra esistenza, dall’acquisto di un immobile, a quello di un elettrodomestico, ma anche nelle scelte di tutti i giorni, anche quelle alimentari. Possiamo notare l’azione di questo principio, ad esempio, quando ci “mettiamo a dieta”, e ci imponiamo di eliminare determinati alimenti dalla nostra routine quotidiana.

Storie di vita quotidiana.

Vi faccio un esempio concreto. Una signora si presenta dal medico per problemi di iperglicemia e quest’ultimo le vieta di mangiare biscotti per i due mesi successivi. Non appena uscita dall’ambulatorio, questa signora vedrà in ogni angolo dove si muove dei biscotti e sarà tentata di andare al supermercato a comprarsene un pacchetto. Probabilmente prima dell’incontro con il medico questa signora non abusava di biscotti, ma dopo la conversazione quei biscotti, che per le loro caratteristiche aveva per lei scarse attrattive, diventano decisamente più appetibili solo perché non sono più accessibili.

Perchè le diete non funzionano.

Questo è uno dei motivi per cui le diete non funzionano, soprattutto quelle drastiche e di eliminazione: ci fanno pensare troppo ai cibi che non dovremmo mangiare! Quando “siamo a dieta” o “ci mettiamo a dieta” ci viene una voglia irrefrenabile di dolce, di cioccolata, di patatine fritte, di merendine, di biscotti, e chi più ne ha più ne metta, cioè di tutti quelli che classicamente sono considerati alimenti da evitare quando si è a dieta.

       img_6007_apa_4358_600

Non ci sono alimenti vietati.

Ecco perché dovremmo pensare che potenzialmente possiamo mangiare di tutto, ma soprattutto focalizzarci sugli alimenti che dovremmo introdurre nella nostra abitudine quotidiana (quali frutta e verdura, ad esempio) più che sugli alimenti da evitare per la nostra salute (quali biscotti e merendine). Non ci sono, quindi, alimenti vietati a dieta, bensì ci sono alimenti da preferire, dal potere saziante più elevato, ricchi di acqua, vitamine, sali minerali e fibre, ossia la frutta e la verdura di stagione.

1900 View

Leave a Comment