Bacche di Goji : cosa sono?

Le bacche di Goji sono delle bacche di color rosso, dall’aspetto e gusto simile all’uvetta.

Recentemente sono approdate sul mercato occidentale, e in particolare su quello italiano, ma in realtà sono native delle regioni asiatiche, dove già centinaia di anni fa venivano utilizzate nei soggetti che presentavano febbre, problemi vi sta o della pelle, diabete o pressione alta. I cinesi, infatti, ritenevano che queste bacche avessero importanti capacità di preservare la salute. E non avevano tutti i torti, come vedremo.

bacche-di-goji-benefici-dietista-benacchio

Cosa contengono le bacche di Goji?

Queste bacche rosse contengono, se essiccate una grande quantità di vitamine e sali minerali. Vediamo quali sono maggiormente presenti, su 100g di prodotto (= circa 350 Kcal):

  • Calcio 112 mg
  • Potassio 1134 mg
  • Ferro 9 mg
  • Zinco 2 mg
  • Selenio 50 microgrammi
  • Riboflavina (B2) 1,3 mg
  • Vitamina C compresa tra 29 e 148 mg, a seconda delle coltivazioni

Contengono, inoltre, vitamina A e carotenoidi, in particolar modo la zeaxantina, molecola che in natura assorbe le radiazioni solari che potrebbero, nelle piante, impedire la fotosintesi clorofilliana. Nel caso dell’essere umano, la zeaxantina protegge le cellula della retina dalla degenerazione e, quindi, dalla perdita della vista.

Bacche di Goji benefici

ANTI-AGE

Le bacche di Goji hanno un notevole potere antiossidante e potrebbero, quindi, aiutarci nel ridurre lo stress ossidativo provocato dai radicali liberi. Queste bacche, infatti, hanno un potere ORAC molto elevato e vengono considerate, assieme a tè verde, cacao, curcuma e frutti di bosco, dei “super-foods” proprio per il loro effetto anti-age.

SISTEMA IMMUNITARIO

Le bacche di Goji vengono talvolta consigliate a coloro i quali hanno difese immunitarie abbassate o a chi si ammala ripetutamente senza una causa apparente. Le bacche contengono, infatti, un particolare gruppo di polisaccaridi detti LBP, che assieme ai carotenoidi, favoriscono un aumento del numero di globuli bianchi (linfociti), oltre a potenziare la capacità dei fagociti di difendere l’organismo umano da agenti patogeni. Nelle Goji, inoltre, troviamo anche un derivato naturale della Vitamina C che, oltre ad agire come potente antiossidante, rinforza le naturali difese dell’organismo.

IPERTENSIONE E MENOPAUSA

Numerosi studi si stanno compiendo per capirne di più su questo frutto orientale, ancora poco consumato in Italia: sembrerebbe che le bacche di Goji aiutino nella protezione del cervello, migliorandone la tonicità, e nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Gli stessi studi, inoltre, hanno evidenziato che queste bacche possono aiutare anche le donne in menopausa, soggette a una maggiore probabilità di sviluppare ipertensione arteriosa: possiamo dire, quindi, che consumare poche bacche di Goji al giorno aiuta a proteggere il cuore e ad abbassare la pressione in menopausa.

bacche di goji poprietà-dietista benacchio

Questo, ovviamente, se calato in uno stile di vita salutare in cui siano presenti alimentazione equilibrata e attività fisica, e l’abolizione di fumo e alcol.

Bacche di Goji controindicazioni: esistono? 

Sì, esistono delle controindicazioni nel consumo delle bacche, anche se NON sono disponibili in letteratura scientifica effetti avversi del loro consumo, se in dosaggi contenuti e secondo modalità di buon senso. La maggior parte delle segnalazioni di effetti avversi riportati in letteratura derivano, analizzando la casistica, ad un errato, eccessivo o improprio e combinato utilizzo del prodotto.

Pur essendo un alimento dalle indubbie proprietà,  le bacche non devono essere consumate da chi assume farmaci controllori della pressione e del diabete, o gli anticoagulanti. Si sconsiglia il consumo delle bacche di Goji in gravidanza e allattamento, per motivi di cautela.

2525 View

2 thoughts on “Bacche di Goji benefici e controindicazioni



Leave a Comment