La maggior parte di noi lo sa: più ci si muove e più si consuma energia.

Quanta energia consumiamo mentre dormiamo? Sicuramente meno di quanta occorra da svegli, infatti, quando si parla di metabolismo basale s’intende il fabbisogno energetico dell’organismo inattivo, cioè quell’energia che serve per mantenere in funzione tutti gli organi.

Eppure è ormai dimostrato: dormire poco fa aumentare di peso.

Sono moltissimi gli studi fatti in questo campo e i risultati sono tutti concordi.
Dormire ogni notte almeno 7 ore è essenziale alla nostra salute, poiché dormire meno ha effetti negativi per il cervello e per il corpo. Tra questi, le alterazioni dell’attività metabolica con relativo aumento del rischio di contrarre diabete e obesità: è emerso, infatti, che l’indice di massa corporea (BMI, cioè peso/altezza2) aumenta quando si riducono le ore di riposo notturno.

Perchè dormire poco fa ingrassare?

Il meccanismo fisiologico che sta alla base dell’aumento o diminuzione di peso in base al numero di ore in cui si dorme per notte è piuttosto semplice: il nostro organismo segue un ritmo sonno-veglia, che è chiamato ritmo circadiano, in base al quale si attiva o disattiva la produzione di ormoni differenti, tra i quali la leptina e la grelina.

La leptina è un ormone prodotto dal tessuto adiposo che controlla il peso corporeo, regolando l’assunzione del cibo e il dispendio energetico: circola nel sangue e arriva al cervello e gli dice “basta cibo, ti faccio sentire sazio perché le riserve energetiche sono più che sufficienti”. La grelina, invece, è prodotta in prevalenza nello stomaco e stimola l’appetito.
I livelli di grelina aumentano prima dei pasti e diminuiscono circa un’ora dopo. In particolare, la grelina aumenta nei periodi di stress ed è responsabile del desiderio di cibi che contengono carboidrati.

La grelina viene prodotta in giusta dose quando si dorme un sano sonno ristoratore. Questo è importante da sapere, perché quando si dice che “la colazione è il pasto più importante della giornata” si intende anche che, fisiologicamente, il nostro organismo al risveglio è maggiormente guidato dall’azione di questo ormone.

La restrizione di sonno è associata ad una significativa riduzione della leptina e ad un aumento della grelina , quindi chi dorme ha più fame e, se mangia, va incontro più rapidamente ad un accumulo di grasso.

dormire poco fa ingrassare_ dietista benacchio

L’alimentazione influenza il sonno

La qualità del sonno dipende enormemente da quanto mangiamo la sera: anche per questo, si consiglia sempre di anticipare la cena e non mangiare troppo tardi.
L’insonnia e i continui risvegli, inducono una più elevata produzione di grelina, e il risultato del circolo vizioso è un danno nell’equilibrio fisiologico della sazietà.

Ricordiamo, quindi, che per stare in salute e in forma è necessario seguire uno stile di vita sano: imparare a mangiare in modo equilibrato, aggiungere alle nostre giornate attività fisica programmata (o almeno una mezz’ora di camminata veloce) e abituarci a dormire meglio, almeno 7 ore per notte.

2333 View

One thought on “Dormire poco fa ingrassare!


Leave a Comment