Il segreto per guarire da molte malattie è prendersi cura del proprio intestino. Da lui dipende il nostro benessere fisico e psichico.

Intestino e sistema nervoso

L’intestino è dotato di un sistema nervoso (enterico) costituito da una fitta rete di neuroni che ricevono e trasmettono segnali e stimoli in reazione a sensazioni e stati d’animo interni ma anche ad agenti esterni. Possiamo quindi dire che abbiamo un “secondo cervello”. Questo sistema è perennemente in contatto con il sistema nervoso centrale, ma anch’esso dotato di una sua autonomia e si occupa principalmente di regolare le funzioni intestinali: digestione, peristalsi, secrezioni e pH.

Intestino e sistema immunitario

La mucosa intestinale è dotata di un vero e proprio sistema immunitario che, se funziona correttamente perché in salute, è in grado di difenderci dagli agenti esterni e avvisare anche il resto del corpo che esiste un pericolo da fronteggiare così da poter mettere in moto tutte le difese necessarie. Particolarmente utile a questo scopo è anche la flora batterica (microbiota), si tratta di microrganismi di diverse specie che devono essere in giusto equilibrio e proporzioni fra di loro per garantire benessere al nostro corpo; in caso contrario prendono il sopravvento batteri e lieviti “cattivi” che fanno comparire tutta una serie di patologie e disturbi al tratto gastrointestinale e non solo.

L’intestino ha un ruolo fondamentale nel determinare l’umore e lo stato psicologico generale, perché è proprio lì che viene prodotto il 95% dell’ormone del benessere, la serotonina, che si occupa anche di facilitare i movimenti muscolari della pancia.

INTESTINO E FIBRE-dietista benacchio

Il momento migliore per andare in bagno è appena svegliati, cercando di rispettare questa abitudine. Così come l’assunzione di cibo, anche l’evacuazione dovrebbe rispettare i ritmi circadiani che ruotano attorno alle 24 ore per garantire il buon funzionamento dell’apparato digerente.

Vi capita di sentire dei gorgoglii che arrivano dalla pancia? Spesso vengono scambiati per fame, invece sono rumori che giungono dall’intestino tenue, che spinge in avanti con un movimento ad onda l’aria e i succhi residui tra un pasto e l’altro. Chi continua a spiluccare non permette mai che questo tratto intestinale si liberi dalle scorie.

 

Come prendersi cura del proprio intestino?

 

1 – Alimentazione Sana

Seguire un’alimentazione sana ed equilibrata e sopratutto varia. Importantissimo è il consumo di fibre, queste per noi indigeribili permettono il regolare transito intestinale e vanno consumate ogni giorno attraverso frutta, verdura, legumi e cereali integrali. Da limitare invece al massimo gli zuccheri raffinati e il sale.

2 – L’Acqua

Idratarsi bene è fondamentale per il benessere dell’intestino e di tutto l’organismo. Dimenticando di bere rendiamo molto più difficile la situazione all’interno di questo organo e di conseguenza andare in bagno sarà sempre più difficoltoso fino alla comparsa della stipsi (stitichezza).

3 – Attività Fisica

L’attività fisica fa bene a tutto il nostro corpo sia a livello fisico, dato che migliora la circolazione, il metabolismo e stimola la regolare motilità intestinale, sia a livello mentale dato che permette di scaricare le tensioni e lo stress accumulato.

4 – I Probiotici

I probiotici (chiamati anche fermenti lattici) sono batteri buoni, molto utili nei casi in cui a causa dell’assunzione di antibiotici, di una dieta sregolata o della comparsa di problematiche intestinali o vi sia uno squilibrio della flora batterica intestinale.

Ricordiamoci, quindi, di nutrire al meglio il nostro corpo, fornendo all’intestino fibre ed acqua per il suo corretto funzionamento: il segreto della felicità è nell’intestino!

2376 View

One thought on “Il segreto della felicità è nell’intestino


Leave a Comment